Alessandria

15 marzo 2021

web:Vanessa Bell, l'ape regina di Bloomsbury


Incontro su Zoom con Lia Giachero, Storica dell'arte

Lunedi 15 Marzo alle ore 18 su piattaforma Zoom si è tenuto il primo incontro della triade dedicata ad approfondire la vita personale ed artistica di tre donne con il loro ruolo nelle avanguardie del primo Novecento: l'inglese Vanessa Bell, più nota come sorella di Virginia Woolf; la francese Camille Claudel, scultrice incompresa allieva ed amante di Auguste Rodin e Marina Abramovich, di origini serbe, icona della Performance.

 

Primo di tre incontri inseriti nel calendario di Marzo Donna 2021 (serie di iniziative programmate con il patrocinio  dell'Assessorato comunale alle politiche di Parità e promosse dalla Consulta Comunale Pari Opportunità) con lo slogan "Una rete di opportunità" ! per dare visibilità alle iniziative delle diverse Associazioni presenti in Consulta che - a causa della pandemia - ricorrono a piattaforme web. Prima dell'inizio dell'incontro L'Assessore Cinzia Lumiera e la Presidente Consulta Nadia Biancato, hanno portato il loro saluto alle intervenute ringraziando il Club per la triade di incontri programmata che verte su profili di donne accomunate dal talento e dalla volontà di non piegarsi ad un ruolo marginale nella gerarchia artistica.

 

Relatrice Lia Giachero, dottore di ricerca in Storia e critica dei Beni artistici e ambientali, i cui studi si sono incentrati sulle figure femminili dell'Avanguardia europea con particolare attenzione alle futuriste e alle donne del Bloomsbury Group. Infatti l'incontro era dedicato ad una protagonista del Gruppo (la vera animatrice) ed esponente del mondo culturale inglese della prima metà del XX secolo. Vanessa Bell, sorella maggiore di Virginia Woolf, (1879 - 1961) e moglie di Clive Bell, fu pittrice vitale e innovativa, collocata tra i primi artisti inglesi pronti a recepire il grande messaggio della pittura delle avanguardie francesi del '900. Le due famose sorelle hanno sempre avuto stima reciproca, forte legame emotivo e artistico, mai rivali. Virginia ammirava moltissimo la sorella per la sua femminilità realizzata e per il talento artistico. Entrambe educate in casa (i maschi , fratelli e fratellastri, accedono ai vari College); tutti in famiglia disegnavano con un certo talento ma solo a Vanessa è permesso studiare per diventare pittrice: a 22 anni - finalmente - entra alla Royal Accademy. Dirà: " Non riesco a ricordarmi di un tempo della nostra vita in cui Virginia non abbia voluto fare la scrittrice e io la pittrice..." Con lo scoppio della Prima Guerra mondiale, lasciano la casa di HydePark Gate per trasferirsi in un quartiere bohémien di Londra, che diverrà  punto di riferimento del nutrito gruppo di giovani amici.Questi personaggi, che formeranno il Circolo di Bloomsbury, frequentano le riunioni del giovedì sera, in cui si parla di arte, politica, letteratura. Unitamente alle due sorelle e all'amato fratello Thoby, influenzeranno, dal 1905 alla Seconda Guerra mondiale, l'estetica, la critica e l'economia, come anche il femminismo, il pacifismo e la sessualità intesa come libero amore.L'esposizione della relatrice è stata arricchita da una carrellata di proiezioni delle tante  opere di Vanessa Bell: dagli inizi con "Ritratto di Lady Cecil" (1905), prima opera esposta al pubblico,sino agli ultimi dipinti, evidenziando i vari percorsi artistici derivanti dalle influenze pittoriche che più la stimolavano. Vent'anni dopo il suicidio della sorella Virginia del 1941 ed alcuni anni prima la morte del figlio Julian, andato in Spagna per combattere contro i franchisti e lì tumulato, morirà, portandosi nella mente e nel cuore il peso di questi due terribili lutti.

 

Rosa Mazzarello



AUTORE: Francesca Varese - Club Alessandria

PRESIDENZA: Mariolina Coppola