05 giugno 2021

I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE


Incontro con la socia Margherita Ledda

Il Club si è finalmente riunito in presenza per incontrare la socia Margherita Ledda, che ci ha parlato dei disturbi del comportamento alimentare nella nostra epoca.
I disturbi del comportamento alimentare sono patologie complesse caratterizzate da un disfunzionale comportamento alimentare, un'eccessiva preoccupazione per il peso con alterata percezione dell'immagine corporea. Tali aspetti sono inoltre spesso correlati a bassi livelli di autostima e possono presentarsi in associazione ad altri disturbi psichici come disturbi d'ansia, dell'umore e ossessivo- compulsivi.
Insorgono prevalentemente durante l'adolescenza e colpiscono soprattutto il sesso femminile. L'isolamento e l'ansia dovuti alla pandemia hanno determinato un aumento della loro incidenza del 4% e un abbassamento dell'età di insorgenza.


I principali disturbi sono:
l'anoressia, la bulimia e il disturbo da alimentazione incontrollata ( binge eating disorder). I manuali diagnostici descrivono inoltre i disturbi alimentari sottosoglia, categoria utilizzata per descrivere quei pazienti che pur avendo un disturbo alimentare clinicamente significativo, non soddisfano i criteri per una diagnosi piena.
Soffrire di un disturbo dell'alimentazione sconvolge la vita di una persona e ne limita le sue capacità relazionali, lavorative e sociali.Tutto ruota attorno al cibo e alla paura di ingrassare; cose che prima sembravano banali (andare in pizzeria o al ristorante con gli amici) ora diventano difficili e motivo di ansia.
Negli ultimi anni sono comparsi nuovi disturbi del comportamento alimentare, la cui presenza viene rilevata in particolare nei giovani e negli adolescenti, tra i quali:
Ortoressia, Bigoressia e Drunkoressia.L' ortoressia è un disturbo caratterizzato da un'ossessione per il cibo ritenuto sano, chi ne è affetto pratica una dieta estremamente rigida e controllata che lo porta ad escludere tutti quelli che ritiene nocivi per la salute
Tutto ciò ha conseguenze mediche severe e ripercussioni gravi sulle relazioni sociali e affettive.
La Bigoressia o Vigoressia è l'ossessione per un corpo più muscoloso,ricercato con un'intensa attività fisica e un'alimentazione iperproteica che include spesso l'abuso di steroidi e anabolizzanti. Il disturbo si evidenzia nei maschi tra i 15 /23 anni e può causare seri problemi di salute e un forte impatto sulla sfera sociale e relazionale, compromettendola.
La Drunkoressia è una patologia in cui un uso massiccio di sostanze alcoliche è accompagnato da una drastica riduzione del cibo e delle calorie al fine di evitare l'aumento di peso.
La persona drunkoressica si sottopone a lunghi digiuni per poter assumere ingenti quantità di alcool a stomaco vuoto con l'obiettivo di stordirsi e ubriacarsi evitando il surplus di calorie. Tale comportamento patologico ha conseguenze potenzialmente letali e prevalente nella popolazione femminile si sta diffondendo anche tra la popolazione maschile.
Il trattamento dei disturbi alimentari è un approccio terapeutico multidisciplinare che combina terapia comportamentale, educazione alimentare, monitoraggio medico e alcune volte assunzione di medicinali. La terapia psicologica è la componente più importante può durare da pochi mesi ad alcuni anni e aiuta a ristabilire gli schemi di assunzione del cibo e insegna a gestire lo stress e i problemi così da migliorare le proprie relazioni socialie aiuta ad identificare e cambiare i pensieri distorti che spingono verso il disordine alimentare.

La conferenza è stta registrata: https://youtu.be/hZigJw6vXuU



AUTORE: Carla Sanjust - Club Cagliari

PRESIDENZA: Mariolina Coppola


PROGETTI NAZIONALI

I nuovi disturbi alimentari