21 dicembre 2022

Premiazione Concorso Read The Signs


La mattina del 21 dicembre la Presidente Maria Alessandra Pelagatti e Carla Sanjust, insieme alla Dirigente Scolastica dell’IIS Michele Giua, Maria Romina Lai, hanno consegnato i premi ai vincitori del Concorso bandito dal Club in occasione dell’incontro tenutosi il 25 novembre scorso con gli studenti del primo e secondo anno dell’IIS Michele Giua per presentare la Campagna Read the Signs e illustrare il fenomeno della violenza sulle donne e il senso della Giornata ONU per la sua eliminazione. 

Il Concorso Read The Signs prevedeva la preparazione da parte degli studenti e studentesse del’IIS Michele Giua presenti all’incontro del 25 novembre scorso, di un power point o un video dedicato alla violenza domestica, con particolare riguardo ai comportamenti sintomatici di una relazione affettiva malata e come tale suscettibile di degenerare, attraverso la sopraffazione e il controllo della donna, in una relazione violenta, produttiva di danni fisici e mentali per le vittime e pregiudizievole per l’intera società. La violenza familiare, infatti, crea sofferenze e disagio ai figli minori che vi assistono e ne compromette il percorso di crescita, perché li educa ad immaginare i rapporti interpersonali come “naturalmente” improntati a soprusi, botte e umiliazioni, e a ripetere quel modello comportamentale da adulti, con la conseguente perpetuazione del fenomeno.

Gli elaborati dovevano essere presentati entro il 2 dicembre e rispettare alcune specifiche tecniche, in particolare di durata e di formato, illustrate ai ragazzi da Carla Sanjust.

Gli elaborati presentati, tutti molto precisi e accurati, hanno messo in luce l’interesse per i temi trattati, approfonditi dai ragazzi/e con ricerche personali e illustrati con testi articolati e immagini efficaci e pertinenti.

La Commissione, composta dalla Presidente del club Maria Alessandra Pelagatti, dalla socia Carla Sanjust e da Maria B. Sanjust, l’insegnante - sorella di Carla - che ha organizzato l’iniziativa, preparandola anche con l’affissione nei locali della scuola delle locandine stampate dal Club con il contributo di Federfarma Cagliari, doveva assegnare due premi, costituiti ciascuno da una gift card spendibile presso Media World, del valore la prima di 150,00 euro e la seconda di 100,00 euro.

Sulla base dei criteri predeterminati per l’attribuzione dei premi, debitamente illustrati ai ragazzi, sono stati selezionati il video realizzato da Nicola Paravagna, vincitore del primo premio, e quello di Salvatore Tronci, vincitore del secondo.

Il primo lavoro si è distinto per l’efficacia dei testi e delle immagini, gli uni e le altre fortemente impattanti, e per l’esplicito riferimento alla importanza dei fattori predittivi di violenza in vista della tempestiva interruzione della relazione tossica quale primo strumento per uscire da un rapporto pericoloso. Acuta e intelligente la scelta di inserire una voce narrante, quella dell’autore, tra l’altro molto espressiva, che ha reso assai agile e diretta la “lettura” del messaggio da parte del fruitore. Anche sul piano della correttezza dell’impostazione grafica e della padronanza del mezzo digitale, quello di Nicola è apparso indubbiamente il lavoro più maturo.

Ordinato, preciso e ben organizzato nella scelta dei temi e delle immagini, ottimamente coordinati in una rappresentazione snella ed efficace, anche il video di Salvatore Tronci, che ha avuto il merito di allargare lo sguardo, ricordando le ragioni della scelta del 25 novembre come data in cui celebrare la Giornata ONU e le figure femminili che in questo momento in Afghanistan e in Iran stanno lottando con inaudito coraggio contro regimi che hanno istituzionalizzato la violenza sulle donne e la discriminazione. L’assenza di una voce narrante e la conseguente delega all’utente della acquisizione del messaggio lo ha reso un po’ meno intrigante del precedente.

A questo punto, il compito della Commissione sembrava esaurito.

Sennonchè, tra gli altri elaborati, ne spiccava uno, il power point realizzato da Miron Corrias, particolarmente interessante per i testi, un po’ prolissi ma chiaramente frutto di una elaborazione personale e autonoma del tema, di una indagine interiore più che di una ricerca su Internet: insomma un profilo di originalità che meritava di essere riconosciuto nel suo valore, al pari della scelta grafica dello sfondo nero su cui le parole che descrivono l’intollerabilità della violenza sulle donne si dipanano in rosso formando una sorta di scia di sangue che sgorga dalle impronte di due mani, anch’esse insanguinate, rappresentate all’inizio.

A questo punto, la Commissione ha deciso di istituire un terzo premio, rappresentato una gift card del valore di 50,00 euro spendibile da Trony, assegnato appunto a Miron Corrias.

Al momento della premiazione, avvenuta purtroppo in assenza della prof.ssa Maria B.Sanjust, per ragioni di salute, i ragazzi sono apparsi molto soddisfatti sia per il riconoscimento del lavoro svolto, ma soprattutto per l’occasione di riflessione su temi così importanti che il club e la scuola hanno offerto loro.




AUTORE: Carla Sanjust - Club Cagliari

PRESIDENZA: Giovanna Guercio


select contenuto from correla where idcontenuti=42870

Leggi anche

Club Cagliari 25-11-2022

progetti e attività per Orange 22

Il Club ha celebrato la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne in due direzioni: ha aderito, in una proiezione verso l’esterno, alla campagna

Carla Sanjust - Club Cagliari