Soroptimist
search

STEM - STEAM e HUMANITIES per la parità di genere

Obiettivi:

STEM
chevron_left
chevron_right
  • Progetto Nazionale:
    QUESTIONI DI GENERE
  • Autore: Maria Antonia Marino
  • Ultima modifica: Marzo 2024

Venerdì 1°marzo, alle ore 18:30, presso la Cappella Bonajuto di Catania, si è tenuta la giornata STEM - STEAM e HUMANITIES per la parità di genere che si incardina nel progetto ‘Questioni di genere', che ha l'obiettivo principale di sostenere la cultura dell'uguaglianza e delle pari opportunità, dando voce a illustri personalità e professionisti impegnati in questo campo. La socia Sara Pirrone, Dirigente di Ricerca presso l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Catania/Consiglio Direttivo e presidente CPO - Società Italiana di Fisica, ha condiviso dati accademici e delle entità di ricerca nazionali riguardanti la presenza e la carriera delle donne nelle discipline STEM. Ha analizzato le motivazioni di tali andamenti e ha presentato azioni concrete per migliorare la situazione, con particolare riferimento alle iniziative della Società Italiana di Fisica. Invece, il prof. Associato Luigi Ingaliso di Storia della scienza e delle tecniche del Disum - Università di Catania, ha basato il suo intervento sul celebre lavoro di Snow, "Le due culture" (1959), per riflettere su come il rapporto tra cultura scientifica e umanistica influenzi ancora oggi la società. Queste dinamiche si intrecciano con le questioni di genere, offrendo spunti dalla storia della scienza per una migliore comprensione. Nel corso della serata, gli Attori del Teatro dell'Accademia Maria Rosaria Russo, Alessandra Argento e Davide Gullo, insieme alla performer Carla Cafiero con la regia dell'acting coach Francesco Mazzullo, hanno condotto il pubblico in un viaggio nelle STEAM, per mostrare il processo di applicazione STEAM che integra danza e teatro come strumenti per esplorare concetti complessi e favorire un sentire che usa le arti come crescita esplosiva. L'evento ha avuto l'obiettivo di contrastare gli stereotipi di genere e scardinare i bias cognitivi attraverso l'integrazione di approcci metodologici diversificati e l'utilizzo di strumenti didattici innovativi, inclusi quelli delle arti performative.

https://www.facebook.com/share/p/DYFEjUVxQfvsJ1vz/

X