Soroptimist
search

Inaugurazione della “una stanza tutta per sé”

Obiettivi:

Inaugurazione
chevron_left
chevron_right

Stanza d'ascolto per le audizioni di donne e minori vittime di violenza

Venerdì 15 marzo 2024 alle ore 11.00 è stata inaugurata “una stanza tutta per sé” presso il Comado della Compagnia dei Carabinieri di Fano alla presenza della Presidente Nazionale Soroptimist Internazionale Adriana Macchi e della presidente del Club di Fano Maria Cleofe Contardi. Fra le numerose autorità presenti, il Prefetto della Provincia di Pesaro-Urbino, Emanuela Saveria Greco; il Procuratore di Pesaro, Cristina Tedeschini; il Sostituto Procuratore di Urbino, Simonetta Catani; il Comandante dei Carabinieri di Pesaro e Urbino, Colonnello Luigi Cirtoli; il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Fano, Capitano Maximiliano Papale; il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Fano, Mario Facciolla; l'assessora alle pari opportunità, Sara Cucchiarini in rappresentanza del Sindaco Massimo Seri; la Comandante della Polizia Locale, Annarita Montagna e Don Giorgio Giovanelli in rappresentanza del Vescovo, Andrea Andreozzi.

Oltre agli arredi della stanza, studiati nei minimi particolari per creare un ambiente accogliente e protetto, il Club ha donato anche il kit informatico audio-video per la raccolta delle deposizioni.

Il progetto “Una stanza tutta per sé” prende il via dall'accordo siglato nel 2015 con il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri ed ha portato a oggi alla realizzazione da parte dei club Soroptimist di più di 250 stanze presso le Caserme e le Questure e il numero è in costante crescita.

Il progetto ha lo scopo di sostenere la donna nel delicato e incisivo momento della denuncia di violenze e abusi alle Forze dell'Ordine e nel percorso verso il rispetto e la dignità della sua persona.

L'aula per l'audizione della donna che denuncia atti persecutori, maltrattamenti, stalking e ogni altro atto violento è un ambiente protetto e dedicato che tende a un approccio meno traumatico con gli investigatori e a trasmettere una sensazione di accoglienza della persona e attenzione per le sofferenze subite. Il progetto comprende, inoltre, un impegno articolato sulle problematiche dell'incentivo alla denuncia e si occupa di predisporre mezzi utili ad avvicinare il maggior numero possibile di vittime al fine di far conoscere l'esistenza e la localizzazione sul territorio delle “stanze tutte per sé” presenti in tutta l'Italia.

Grande soddisfazione della Presidente, Maria Cleofe Contardi, e di tutte le socie per la chiusura di questo importante progetto fortemente voluto ed interamente realizzato e sostenuto dal Soroptimist Club Di Fano.

L'evento è stato riportato su RAItre nel notiziario regionale 

L'intervista con la Presidente del Soroptimist Club di Fano è stata trasmessa da Radio Fano ed è ascoltabile al seguente link https://www.facebook.com/share/v/H6U8IKJ9QzfT6MeN/

L'evento è stato riportato anche da testate giornalistiche quali “Il resto del Carlino” , il “Corriere Adriatico” e dal quotidiano della città Vivere Fano (https://vivere.me/eUfz-t) .


X