Soroptimist Fermo

29 gennaio 2021

ETICA, FINANZA ED EMANCIPAZIONE FEMMINILE


Le donne contano

Il 29-01-2021 i Club marchigiani hanno avviato il progetto nazionale di educazione finanziaria con il convegno "Etica, finanza, emancipazione femminile". La PN M. Coppola ha aperto i lavori. Tre le relatrici:

Laura Zuccarino, Vice Direttore Banca d’Italia–Sede di Ancona e socia Club Ancona, ha presentato dati comprovanti l’esistenza del gender gap conoscitivo/economico e alcune ipotesi di lavoro;

Silvia Silvozzi, Coordinatrice dei soci di Banca Etica Gruppo di Iniziativa territoriale MARCHE SUD, ha parlato dell'incidenza positiva della diffusione delle conoscenze economico-finanziarie sull’emancipazione femminile;

Anna Fasano, Presidente di Banca Etica -una banca sensibile alle problematiche di genere- ha approfondito i temi: inclusione finanziaria, impatto sociale dei finanziamenti.

Patrocini: Assemblea Legislativa Regionale Marche; Provincia di Fermo; Comuni di Jesi, Ascoli Piceno e Fermo.

Sintesi degli interventi:

PN Mariolina Coppola  –  Ha ricordato che quando era VPN si era occupata di microcredito in collaborazione con Banca Etica che oggi ha ritrovato a fianco dei Club marchigiani impegnati nella realizzazione del progetto nazionale di Educazione Finanziaria. Un progetto in cui lei crede profondamente e che potrà contribuire a rinforzare l’empowerment femminile.

Laura Zuccarino – Ha esordito accostando due parole etica e finanza, che possono apparire in contraddizione tra loro: la prima evoca comportamenti corretti, giusti, leciti; la seconda richiama i comportamenti dei “lupi di Wall Street”. Eppure, etica e finanza possono convivere e trovare un equilibrio. Ha proseguito dicendo che le donne, generalmente, hanno poco si interessano a temi legati ad economia e finanza ed in questo le Marche rappresentano un’eccezione probabilmente perché le donne hanno avuto storicamente un ruolo importante nella gestione della famiglia. Ci si aspetta che la diffusione dell’educazione finanziaria possa portare ad un miglioramento del benessere e attraverso questo della felicità, così come ad una evoluzione positiva delle condizioni sociali e ambientali. Tutto ciò sarà possibile lo sviluppo di una visione che porti a definire obiettivi di lungo periodo. Ha quindi presentato la sintesi di un’analisi da cui si evince il gap di conoscenza tra l’Italia ed il resto del mondo e per l’Italia il gender gap cognitivo, retribuitivo e di auto stima. Ha concluso dicendo che la Banca d’Italia, da tempo impegnata nel diffondere l’educazione in materia finanziaria in particolare nelle scuole, partecipa attivamente al progetto Soroptimist. Tra le azioni realizzate ha ricordato gli incontri online per le formatrici Soroptimist destinatarie di un questionario finalizzato a valutare l’efficacia del progetto.

Silvia Silvozzi – Ha esordito affermando che la mobilitazione delle donne intorno a temi di etica ed educazione finanziaria la rende particolarmente felice. Prendendo spunto dall’analisi della Banca d’Italia ha suggerito di integrare l’analisi portando l’attenzione anche sui ruoli economici. Ha poi ricordato che una maggiore consapevolezza delle donne sui temi economici e finanziari favorisce l’emancipazione femminile. Infine, ha spiegato che cosa sono i GIT (Gruppi di Iniziativa Territoriale) di Banca Etica e come operano per avvicinare la finanza etica al territorio e per rafforzare le relazione con i soggetti (privati ed imprese) interessati ad una “nuova economia”.

Anna Fasano – Dapprima ha presentato i principi fondamentali che guidano la gestione di Banca Etica, una banca cooperativa ad azionariato diffuso dove ogni socio conta. Una banca giovane, nata nel 1999, con un progetto innovativo di finanza sociale, il cui sviluppo (oggi la banca conta 45mila soci in Italia) concretizza un percorso che, studiato nella sua tesi di laurea, allora, sembrava irrealizzabile. Banca Etica fonda la propria operatività sul connubio etica/finanza, sul rispetto dell’ambiente e dei diritti umani, sulla trasparenza come atto di responsabilità. I soci vengono accompagnati in un percorso di progressiva consapevolezza attraverso l’acquisizione e lo sviluppo delle conoscenze economico-finanziarie al fine di favorire il processo di inclusione. Ha accennato anche al gioco d’azzardo - da molti considerato come risposta alla disperazione nei momenti di difficoltà - e nei confronti del quale è necessario agire per non alimentarne la diffusione. In questo caso, come in altri settori della finanza, è fondamentale il ruolo del “regolatore” del mercato finanziario. Se la diffusione dei conti correnti tra la popolazione femminile è scarsa o nulla, è necessario indagarne le cause e ricercare la soluzione che passa necessariamente da una maggiore conoscenza degli strumenti finanziari e da consapevolezza ed autostima.

L’incontro è stato condotto da: Catia F. Mastantuono (Presidente Club Jesi)

Sono intervenute nel dibattito: Rosa Brunori (Club Ancona); Alessandra Lisciani (Club Fermo); Maria Adelaide Talevi (Club Jesi).

Barbara Newman - Ha chiuso l’incontro sottolineando quanto sia importante realizzare il progetto di Educazione Finanziaria che impegna le soroptimiste a migliorare le proprie competenze e a diffondere la conoscenza tra le donne, anche quelle in situazione di maggiore debolezza. La collaborazione dei Club marchigiani realizza un suo sogno e deve essere di stimolo anche per gli altri Club.

 

Allegati

-          LE DONNE CONTANO, Slide della relazione di Laura Zuccarino

-          LA BANCA ETICA PER LE DONNE, Slide della relazione di Fasano

-          Profili professionali delle relatrici: Fasano, Silvozzi, Zuccarino

 

Per approfondimenti consultare:

https://economiapertutti.bancaditalia.it

https://www.bancaetica.it/git/chi-siamo

https://www.bancaetica.it/donnefinanza 

Organizzazione e regia del Convegno online a cura del Club Jesi

Onorate dalla presenza delle cariche nazionali del SI: le VPN Barbara Newman e Rina Florulli, per il Comitato Estensione Maria Grazia Silvestri (Presidente) e Maria Rosa Capeletti (componente), per il Comitato P.O. Tunia Gentili (Presidente), la APD Beatrice Bonetti, la Past PN Anna Maria Isastia , la Gouverneur  Laura Marelli.

Un sentito ringraziamento alle socie dei numerosi Club d’Italia che hanno partecipato all’incontro ed in particolare Fernanda Santorsola (socia fondatrice del Club Ancona).

https://economiapertutti.bancaditalia.it



AUTORE: Cristina Bagnasco

PRESIDENZA: Mariolina Coppola