30 settembre 2021

Un Bee Hotel sulle alture di Genova


L'Oasi delle Api realizzata dai due club SI genovesi

Nell’ambito del progetto nazionale del Centenario “Oasi delle Api” i SI Club Genova Due e Genova si sono impegnati per favorire un’iniziativa volta ad arricchire i Parchi Urbani cittadini con siti di nidificazione per agevolare la presenza degli apoidei selvatici, ed offrire alla cittadinanza la scoperta di una parte di natura poco conosciuta.

Sede del progetto è il Parco del Peralto, nella cinta delle Mura e dei Forti, sulle colline della città, zona ricca di testimonianze storiche e architettoniche che offre un panorama unico e suggestivo, molto ricca di piante e fiori che attirano gli apoidei. E facilmente accessibile a tutti, per cui i bambini possono meglio avvicinarsi al mondo delle api.

Il Bee Hotel è una struttura in legno pensata e progettata per ospitare principalmente le api solitarie, questi impollinatori, che non creano una colonia come Apis mellifera o le api del genere Bombus, hanno una ridotta cura della prole, l'uovo viene inserito in cavità di diversa grandezza e materiale a seconda della specie con una riserva di cibo sufficiente allo sviluppo larvale e all'emergenza.

La sua costruzione è stata affidata al Centro Educazione al Lavoro "Tempi Moderni" di Genova Rivarolo, che accoglie ragazzi in situazione di criticità formativa ed a rischio di dispersione.

Il progetto si basa sulla collaborazione con l'associazione di apicoltori ALPA Miele, presente su tutto il territorio regionale, e su una specifica convenzione con il Comune di Genova. A luglio è stato presentato sia al Comune che alla Soprintendenza (essendo l’area soggetta a vincolo storico-archeologico), ed è in via di autorizzazione. Avviato a partire da giugno se ne prevede la definitiva realizzazione entro il febbraio 2022.




LOCALIZZAZIONE

Per l'installazione è stato scelto il parco delle Mura e dei Forti, detto Parco del Peralto, che si sviluppa alle spalle della città, è ricco di testimonianze storiche e architettoniche e offre un panorama unico e suggestivo
E' ricco di piante e fiori che attirano gli apoidei
Proprio per la vicinanza con il centro, è facilmente accessibile a tutti, e i bambini possono imparare e capire il mondo delle api.
Sono state ipotizzate due opzioni per la sistemazione: una (opzione 1) si trova in una radura di fronte alla Casetta Rossa, vicino alla cartellonistica esistente, l'altra (opzione 2) si trova poco più avanti, in uno spazio attrezzato con tavoli e panchine. Ambedue le sistemazioni sono in posizione strategica in quanto la zona è molto frequentata in tutte le stagioni.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto consiste in una struttura di legno, strutturata ad esagoni, poggianti su tre basi pentagonali. Le dimensioni sono: 172 cm di lunghezza, 187 cm di altezza e profondità variabile, da cm 30 dei tre elementi alla base, ai cm 25 degli ottagoni forati, ai cm 19 di quelli chiusi.
Tre di questi esagoni vengono utilizzati per inserire i loghi e le scritte, tre esagoni sono forati, in modo da evitare l'effetto vela della struttura. Le basi appoggiano lateralmente su un profilato metallico a «L» intelaiato da altri profilati che legano la base. La struttura metallica presenta, nella parte sottostante, elementi verticali, dei quali una parte costituirà il distanziamento da terra di 3 cm, mentre le zanche terminali costituiranno la fondazione di tutta la struttura nel terreno. Le tre basi saranno riempite con blocchi forati, mentre gli esagoni superiori verranno riempiti con paglia, pigne, canne di bambù e rami secchi.

LAVORO DI FALEGNAMERIA

Affidato al Centro Educazione al Lavoro "Tempi Moderni" di Genova Rivarolo, che accoglie ragazzi dai 15 ai 20 anni in situazione di criticità formativa ed a rischio di dispersione ed esclusione per progetti individuali di avvicinamento al mondo del lavoro.



AUTORE: Paola Benedusi - Club Genova Due

PRESIDENZA: Mariolina Coppola


PROGETTI NAZIONALI

Oasi delle Api. Saving Bees

ALLEGATI

CLUB COLLEGATI