30 luglio 2021

Per Contare di più


Il percorso formativo è stato pensato e ideato per quelle donne che vivono una situazione permanente di disagio sociale e economico che le porta a una condizione di fragilità emotiva e di scarsa autostima con lo scopo di educarle a una maggiore consapevolezza delle proprie capacità di rapportarsi con gli altri. Per questo dopo qualche incontro con le socie del soroptimist l'iniziativa è stato pubblicizzato sui media e social media.
Il corso in presenza si è svolto nelle giornate del 9 e 10 giugno presso la parrocchia dell'Addolorata di Gosseto

Il progetto di alfabetizzazione  finanziaria, ideato dal Soroptimist club di Grosseto, prevede una prima fase dedicata alle socie del club e si completerà in tre incontri dedicati, come da progetto iniziale, a quelle donne che vivono in condizioni di disagio sociale e economico.

La prima fase servirà, anche attraverso  le esperienze personali  delle socie, a delineare interventi che sappiamo cogliere perfettamente l’essenza dei problemi sociali e economici legati anche all’analfabetizzazione finanziaria.

Il percorso formativo è stato pensato e ideato per quelle donne che vivono una situazione permanente di disagio sociale e economico che le porta a una condizione di fragilità emotiva e di scarsa autostima con lo scopo di educarle a una maggiore consapevolezza delle proprie capacità di confrontarsi con gli altri a 360 gradi. Da quanto sopra abbiamo pensato di pubblicizzare il progetto, sottolineandone l’importanza, sui social e sui media, inoltre considerata la mission che il Soroptimist ha fortemente voluto attribuire a questi incontri, di coinvolgere nel progetto quelle associazioni, operanti sul territorio, che vivono quotidianamente queste situazioni particolarmente importanti di disagio sociale e economico per valutarne l’utilita’ sotto l’aspetto didattico e la fattibilità per le dotazioni informatiche, nel caso di incontri on line.

Un’altra categoria da considerare è quella delle badanti, che sul tessuto economico maremmano occupano uno spazio importante, per dare loro la possibilità di una corretta e consapevole gestione finanziaria dei proprio risparmi.

 

Per quanto concerne il periodo di realizzazione dei corsi,  il nostro obiettivo è quello di sviluppare gli incontri in presenza chiedendo la disponibilità delle varie sale presenti in città, quali ad esempio le sale di cui dispongono i centri anziani, le sale di incontri messe a disposizione dalla banca mediolanum.

La scelta degli incontri in presenza nasce da una duplice esigenza: da un lato, come ho accennato prima,   si pone il problema che non tutte le donne interessate dispongono di dispositivi informatici per gli incontri on line, dall’altro la consapevolezza che  il contatto diretto possa facilitare  l’inclusione nel gruppo e l’eventuale apertura al dibattito anche da parte delle più timide. Considerando il contesto sanitario che stiamo vivendo, salvo quanto stabilito dai vari D.P.C.M. che saranno emanati, gli incontri potrebbero essere svolti nel mese di giugno.



AUTORE: Irene Inganni - Club Grosseto

PRESIDENZA: Mariolina Coppola


PROGETTI NAZIONALI

Educazione finanziaria