Soroptimist Iseo

04 novembre 2021

SERATA TRA NOI E PER NOI


S.Messa in ricordo delle Socie scomparse

Prima che la celebrazione inizi, Tiziana ci dà il benvenuto e, ricordando il motivo dell’incontro, ha

parole commosse per tutte le socie scomparse.

Per Giuliana Perantoni, che è stata apprezzata per la sua grande professionalità e di cui non si può

scordare il sorriso accogliente e l’approccio positivo ad ogni problema.

Per Mariella Febbrari, che si è impegnata in attività sociali e amministrative in un mondo quasi

esclusivamente maschile e che ha dato il suo incisivo contributo alla vita del Club.

Per Giovanna Sorbi, che lei ha incontrato - prima che nel Club - nell’organizzazione di concerti in Val

Camonica e di cui ha conosciuto la vivacità, l’energia e la competenza.

Per Milena Camossi, promotrice della fondazione del Club, che lei non ha conosciuto direttamente, ma

solo per fama in quanto personalità notevole in Val Camonica.

Come nel Club esse hanno irradiato luce e armonia, così ora Tiziana augura che possano godere

dello splendore della grazia divina, in un paradiso simile a quello immaginato poeticamente da Dante.

L’omelia di don Lucio Cedri considera come nell’Antico Testamento ci fosse una netta distinzione fra

sacro e profano, superata poi nel Nuovo Testamento, dove la relazione dell’uomo con Dio è vista alla

luce della logica di Gesù. Nell’incontro di Lui con l’uomo peccatore, Dio cerca accoglie perdona salva.

Il mondo non cerca Dio, non ne sente il bisogno, si ritiene sufficiente a se stesso. Lasciamo dunque

che sia Dio a cercare chi crede non aver bisogno di Lui e diventiamo strumenti della salvezza nostra

ed altrui.Prima che la celebrazione inizi, Tiziana ci dà il benvenuto e, ricordando il motivo dell’incontro, ha

parole commosse per tutte le socie scomparse.

Per Giuliana Perantoni, che è stata apprezzata per la sua grande professionalità e di cui non si può

scordare il sorriso accogliente e l’approccio positivo ad ogni problema.

Per Mariella Febbrari, che si è impegnata in attività sociali e amministrative in un mondo quasi

esclusivamente maschile e che ha dato il suo incisivo contributo alla vita del Club.

Per Giovanna Sorbi, che lei ha incontrato - prima che nel Club - nell’organizzazione di concerti in Val

Camonica e di cui ha conosciuto la vivacità, l’energia e la competenza.

Per Milena Camossi, promotrice della fondazione del Club, che lei non ha conosciuto direttamente, ma

solo per fama in quanto personalità notevole in Val Camonica.

Come nel Club esse hanno irradiato luce e armonia, così ora Tiziana augura che possano godere

dello splendore della grazia divina, in un paradiso simile a quello immaginato poeticamente da Dante.

L’omelia di don Lucio Cedri considera come nell’Antico Testamento ci fosse una netta distinzione fra

sacro e profano, superata poi nel Nuovo Testamento, dove la relazione dell’uomo con Dio è vista alla

luce della logica di Gesù. Nell’incontro di Lui con l’uomo peccatore, Dio cerca accoglie perdona salva.

Il mondo non cerca Dio, non ne sente il bisogno, si ritiene sufficiente a se stesso. Lasciamo dunque

che sia Dio a cercare chi crede non aver bisogno di Lui e diventiamo strumenti della salvezza nostra

ed altrui.



AUTORE: Annamaria IUTICONE BERSI SERLINI - Club Iseo

PRESIDENZA: Giovanna Guercio