Soroptimist
search

Inaugurazione una stanza tutta per sè

Inaugurazione
chevron_left
chevron_right

Lunedì 17 luglio, alla presenza della Presidente Nazionale Giovanna Guercio, è stata inaugurata presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza della Polizia di Stato di Lamezia Terme, “Una Stanza tutta per sé”. Un traguardo importante per il Club lametino che aveva avviato il progetto prima della pandemia.

Numerosissime le autorità civili, militari e religiose intervenute, fra queste, il sottosegretario agli Interni Wanda Ferro, il questore di Catanzaro Paolo Sirna, il dirigente del Commissariato della Polizia di Stato di Lamezia Terme Antonio Turi, il presidente del Tribunale di Lamezia Terme Giovanni Garofalo il Vicesindaco Antonello Bevilacqua, il presidente del consiglio comunale Giancarlo Nicotera ed il Vescovo di Lamezia, Monsignor Serafino Parisi.

Durante la cerimonia è stata consegnata anche la valigetta contenente il kit della “Stanza portatile”, con tutto il necessario per raccogliere una richiesta d'aiuto in caso di violenza anche al di fuori del commissariato.


Dopo quella realizzata nella Caserma dei Carabinieri e l'”Aula d'ascolto” allestita nel tribunale, la nuova “Stanza tutta per sé” presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza della Polizia di Stato di Lamezia Terme rappresenta un segnale di crescita per l'intero territorio nel percorso di lotta alla violenza di genere.

L'ambiente è stato realizzato nel tempo record di 15 giorni grazie ad un lavoro sinergico del comune, della Polizia di Stato, del Soroptimist club Lamezia Terme, in particolare della socia Ester Pontoriero e della dottoressa Marinella Costantino, ma anche grazie al supporto materiale delle socie i, Ordini Professionali, associazioni e privati cittadini, secondo le linee guida del Protocollo APS siglato a livello nazionale nel 2020, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Il progetto di “Una Stanza tutta per sé” era già stato abbracciato da Soroptimist, in partenariato con la Polizia di Stato, cosa che ha portato fino ad oggi all'apertura di “più di 200 ambienti protetti in tutta Italia, nelle caserme e nelle questure”, come sottolineato dalla presidente lametina di Soroptimist Rachele Iovane.


X