-->
CLUB
page

Oasi delle Api

Progetti / Oasi delle Api

Progetto del centenario 1921-2021

Anche il Club di Livorno ha aderito al bellissimo progetto del centenario Oasi delle Api allestendo un'oasi 

Il mondo operoso delle api è, come ben sappiamo, in serio pericolo di sopravvivenza. In Italia, e nel mondo, le famiglie delle api sono in declino a causa di una serie di fattori ambientali (cambiamenti climatici), di problemi causati dall’uomo (uso intensivo di pesticidi), di malattie e di parassiti tra i quali Aethinia Tumida (trovato per la prima volta in Italia nel 2014).L’obiettivo primario, in questo progetto, è quindi aumentare la sensibilizzazione verso questo ingente problema a livello Nazionale e concretamente realizzare l’ampliamento della FLORA MELLIFERA, creando così in tutte le città e paesi uno specifico ambiente accogliente per le API e per tutti gli insetti impollinatori.Per promuovere la consapevolezza su questa emergenza, il progetto va fatto conoscere alla popolazione, alle istituzioni, alle scuole primarie e secondarie di primo grado, sensibilizzare la cittadinanza e avvicinarla a questi preziosi insetti, amici dell’uomo e positivi per l’ambiente, perché favoriscono l’impollinazione crociata, base del successo riproduttivo e della biodiversità, e sono essenziali per lo sviluppo di molte piante e fiori con le quali l’uomo si nutre. Il miele è inoltre una risorsa importante per l’alimentazione e non ha le controindicazioni dello zucchero raffinato.

Il Club di Livorno ha aderito al progetto nazionale e lo ha articolato  in vari step:

1.donazione alla fattoria didattica/agriturismo "Cà Lo spelli"dell’imprenditrice Betty Crocco e delle figlie Alberta e Martina, tre arnie con relativi sciami,

2.contribuzione alla piantumazione della ex cava, dove è inserito l'apiario, con 4 alberi melliferi fra cui l’Evodia e 70 piante di essenze aromatiche,

3.coinvolgimento dell'apicoltore Francesco Varallo titolare dell'azienda "la Corte delle regine" assumerà la cura, la gestione e il controllo delle arnie,

4.partecipazione  all’edizione 2021 di "Apiario d’autore 2021 Dante - Celebrazione del VII centenario della morte di Dante” che si terrà il 18 aprile presso la fattoria didattica. I frontali delle tre arnie sono stati decorati: due frontali sono stati dipinti con tecniche differenti dalle artiste Katia Alicante e Beatrice Del Nero, il terzo frontale ha visto allocato invece il bellissimo logo dell’Oasi delle Api disegnato dalla Vicepresidente Nazionale Enrica Ficai Veltroni.
5.vendita di una piccola parte del miele ricavato dalle arnie per  effettuare ogni anno un piccolo service (per il 2021 si prevede donazione alla Caritas).

6.produzione e stampa  in 300 copie di un piccolo opuscolo illustrativo sulla vita delle api a disposizione degli studenti della scuola dell’infanzia e della primaria, che si  recheranno in visita alla fattoria per assistere a lezioni didattiche su questi piccoli e preziosi insetti.

7. cura e pubblicazione sui social di articoli per approfondimenti tematici  in occasione del 20 maggio, giornata mondiale delle api.

8. acquisto da parte di alcune socie dell’arnia Polly della 3Bee

9.organizzazione evento in presenza presso fattoria didattica "Cà Lo spelli" per inaugurazione ufficiale dell'Oasi delle Api

 

 

 

PUBBLICATO DA:

Maria Emanuela Bacci di Capaci - Club Livorno

DATA PUBBLICAZIONE:

17 aprile 2021

PRESIDENZA

Mariolina Coppola

PROGETTO NAZIONALE

Oasi delle Api. Saving Bees.

CLUB COLLEGATI