Soroptimist Merate

22 ottobre 2021

Primo cineforum al femminile post-lockdown


Al Carcere di Bollate si torna a discutere dopo la proiezione del film

Era dal febbraio 2020 che il Soroptimist con il suo progetto SI sostiene in carcere mancava dalla sezione femminile del Carcere di Bollate. Un vero successo!

Alcune socie del Club di Merate, presente la promotrice del progetto fin dai suoi esordi, l'attuale PD Nazionale Paola Pizzaferri, hanno affiancato sei donne ristrette e la responsabile dei progetti di riabilitazione del carcere a Bollate, in occasione della ripresa dopo pandemia del Cineforum al Femminile.

Presso la sala di lettura "Navicella", donata nel 2014 al Carcere dal Club di Merate, si è assistito alla proiezione del film della registra francese Blandine Lenoir "Aurore" (in Italiano tradotto in 50 primavere). La meravigliosa interprete del film Agnés Joui ha tenuto accesa l'attenzione di tutte le partecipanti raccontando in maniera anche leggera come dopo i 50 anni ci si possa reinventare. Nel corso del dibattito che ne è seguito tutte e sei le partecipanti hanno parlato, sottolineando come la rinascita personale di ognuna debba partire da un lavoro che tutte dobbiamo realizzare su noi stesse.

E' proprio rivalutando la nostra creatività e impegnandoci ad aumentare l'autostima che possiamo porre le basi per una vita ripensata con entusiasmo. La risposta al tema è stata veramente sentita da tutte le partecipanti. Molto cordiale è stato l'arrivederci, con la speranza di non passare più periodi così lunghi di lontananza.



AUTORE: Stefania Sacchi - Club Merate

PRESIDENZA: Giovanna Guercio


PROGETTI NAZIONALI

SI sostiene...in carcere