Milano Fondatore

15 gennaio 2020

Restauro Busto Marmoreo di Ida Sacchi


In ricordo di Franca Chiappa, grande Donna e grande Soroptimista

Per ricordare Franca Chiappa Socia del Club che tanto ha dedicato l Soroptimist è stato deciso di restaurare un busto marmoreo di Ida Sacchi, una giovane morta diciassettenne nel 1881. Il restauro è stato completato il 20 novembre 2020. In allegato, si può apprezzare il prezioso lavoro eseguito dal restauratore, prof. Davide Riggiardi.

Franca Chiappa fu fondatrice e responsabile per circa mezzo secolo dell’ufficio stampa e delle relazioni esterne dell’Ospedale Maggiore Policlinico: una funzione che all’inizio, nel 1959, rappresentava un’assoluta novità nel mondo ospedaliero. Ma il suo nome è legato anche ad una grande battaglia che ha portato al restauro della magnifica Abbazia di Mirasole donata da Napoleone all’ospedale.

da Sacchi - Notizie storico-critiche: La scultura, già appartenente all'Opera Pia Valetudo, fu acquisita dalla Ca' Granda nel 1973. Ida Sacchi era sorella di Guido, fondatore nel 1924 insieme alla moglie Clementina de Giorgi dell'Opera Pia Valetudo, morta diciassettenne nel 1881. Il busto fu certamente eseguito subito dopo la morte della giovinetta su commissione della famiglia. Benchè il Barzaghi fosse impegnato in quegli anni in opere monumentali - dal Giuseppe Verdi nell'atrio della Scala (1881 ), al Manzoni di Piazza San Fedele (1883), al Napoleone III destinato al parco di Milano (1881-1883) - affiancava a tali commissioni anche opere di piccolo formato, nelle quali la sua vena di raffinato interprete del pittoricismo lombardo trovava forse la misura più congeniale.  Ne è un esempio il delicato busto di Ida Sacchi, nel quale la modellazione raggiunge effetti di estrema morbidezza, accompagnandosi a brani di virtuosismo specie nella trattazione della veste

www.soroptimist.it



AUTORE: Claudia Pizzi - Club Milano Fondatore

PRESIDENZA: Mariolina Coppola


ALLEGATI

select contenuto from correla where idcontenuti=32731