Soroptimist
search

DONNE E SPORT

L'uguaglianza nel settore sportivo

Obiettivi:

DONNE
  • Progetto Nazionale:
    DONNE e SPORT
  • Autore: Maria Antonietta Orlando
  • Ultima modifica: Aprile 2024

"Per il SOROPTMIST International d'Italia è sempre 8 marzo"

Ha esordito cosi la Presidente del SOROPTMIST International club di Palmi Maria Concetta Crocitti nel presentare Donne e Sport, il primo degli eventi in linea con il progetto nazionale del club che, nel centenario della prima partecipazione di una donna, Alfonsina Strada, alla dodicesima edizione del giro d'Italia, propone ai Sindaci la firma della Carta etica, un documento elaborato dall'Assist - associazione nazionale atlete - che impegna i Comuni ad agevolare la libera partecipazione delle atlete allo sport tutelandone i diritti. Il progetto nei prossimi due anni metterà l'accento proprio sulla funzione educativa dello sport anche per quello che riguarda la parità di genere.

Organizzato in collaborazione con il Comune di Palmi e alla presenza degli alunni delle terze classi delle scuole medie De Zerbi, Milone e Minniti i cui dirigenti sono molto sensibili alle questioni di genere, l'evento si è tenuto, non a caso, nella sala più rappresentativa della comunità palmese, la sala consiliare del Comune, e si è arricchito di diversi interventi anche da parte di personaggi dello sport nazionale e locale ognuno dei quali ha offerto il proprio contributo e la propria esperienza. Infatti, dopo il saluto dell'assessore ing. Giuseppe Magazzù che ha portato i saluti del sindaco Ranuccio e che si è vantato del fatto che, al Comune di Palmi, ben sei delle nove aree di settore sono dirette da donne, è intervenuta Adele Manno Vice Presidente nazionale del S.I. d'Italia che, con vera enfasi, ha incitato i ragazzi a seguire le proprie passioni e, con orgoglio, ha informato che l'amministrazione comunale di Catanzaro ha già aderito alla Carta etica su proposta della S.I. di Catanzaro. A seguire l'avv. Maurizio Condipodero, Presidente del CONI Calabria, ha definito di natura mentale e culturale il gap di genere e perciò bisogna intervenire sui giovani perché imparino a considerare ricchezza la diversità. Sulla stessa scia, il dott. Walter Melacrino, che ha messo in evidenza il carattere inclusivo dello sport inteso come storia di sentimenti, quei sentimenti che, se sono negativi, producono guerre ma, se sono positivi, producono arte, bellezza e civiltà. Per il dott. Antonino Scagliola Presidente CIP Calabria, che si è collegato agli interventi precedenti, la dimostrazione di tutto quanto detto sta nello sport paralympico dove soprattutto le donne dimostrano forza d'animo, determinazione e grande volontà di superamento dei limiti. Una testimonianza di questo è stata la presenza all'evento di Aurora Esabatini, campionessa italiana di nuoto paralympico, che, non nascondendo ai ragazzi i momenti difficili, ha dimostrato l'importanza del supporto psicologico che viene dalla famiglia e dagli amici. Questo aspetto è stato particolarmente sottolineato da Anna Barbaro la quale, dagli Emirati Arabi dove sta per gareggiare, ha inviato un video indirizzato ai ragazzi parlando della fiducia reciproca che è riuscita a stabilire con il marito, supporto costante e fondamentale nella sua vita e per la sua carriera sportiva. Hanno concluso l'incontro Terry Pepe, istruttrice volontaria di pilates del carcere di Reggio Calabria, secondo un progetto proposto dalla Presidente del S.I. pro tempore Maria Teresa Santoro, che ha offerto una visione dello sport come occasione di nuovi incontri e consolidamento di amicizie perfino in luoghi difficili se non ostili, e Matilde Schiano, Stella d'argento al merito sportivo, il cui curriculum, ricco di momenti di soddisfazione, va da campionessa di canottaggio fino a insegnante nelle scuole superiori di Palmi. A conclusione, l'ing. Magazzù ha consegnato il meritato premio speciale al U.S. Palmese 1912 Women per aver vinto la Coppa Italia Regionale di calcio a 5. Un evento, evidentemente, ricchissimo di spunti di riflessione per i giovani, e non solo, presenti che il SOPTMIST ritiene destinatari di un'attenzione costante su argomenti e tematiche estremamente formative.

Articolo a cura della prof.ssa Marisa Militano