Soroptimist Taranto

05 ottobre 2022

Inaugurazione "Una stanza tutta per sé"


Aula di ascolto protetto per le donne vittime di violenza

Venerdì 5 ottobre 2022, presso il Comando dei Carabinieri di Massafra, su iniziativa del Soroptimist Club Taranto, è stata inaugurata “UNA STANZA TUTTA PER SÉ”, aula d’ascolto protetto per le donne vittime di violenza.

Erano presenti: Giovanna Guercio, Presidente Nazionale del Soroptimist International Club; Col. Gaspare Giardelli, Comandante Provinciale Carabinieri Taranto; S.E. Dr. Demetrio Martino, Prefetto di Taranto; Dr.ssa Eugenia Pontassuglia, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Taranto; Dr.ssa Antonella Montanaro, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minori di Taranto; Avv. Fabrizio Quarto, Sindaco di Massafra.

Ad aprire i lavori, Silvana Melli, Presidente Soroptimist Club Taranto.

Come dichiarato dalla Presidente Giovanna Guercio, trattasi di un Progetto nazionale del Soroptimist International d’Italia, in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato, che ha portato alla realizzazione di 208 aule d’ascolto protetto in tutt’Italia.

La “Stanza tutta per sé” presso il Comando dei Carabinieri di Massafra si presenta particolarmente accogliente già dall’ingresso, ravvivato dai bellissimi quadri realizzati dai ragazzi dell’Istituto d’Arte De Ruggieri di Massafra e, al suo interno, il calore e la sensazione di serenità sono dati dal sapiente gioco di colori, luci e arredi scelti dall’Architetto Augusto Ressa.

Gli interventi delle autorità presenti hanno portato alla riflessione sullo stato attuale della tutela di tutte le persone fragili che subiscono violenza, abusi e maltrattamenti. Il Prefetto di Taranto, Dr. Demetrio Martino, ha sottolineato infatti che una stanza così accogliente, attrezzata con un sistema audiovisivo da remoto, favorirebbe anche un migliore ascolto di altre tipologie di soggetti fragili come ad esempio i diversamente abili e le vittime di bullismo.

Il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, dott.ssa Eugenia Pontassuglia, ritiene importante intervenire anche sui soggetti maltrattanti che, dopo aver scontato la pena, ritornano nel mondo civile. A tal riguardo ha fatto riferimento ai recenti Protocolli d’intesa promossi dal Ministero dell’Interno, alla firma anche tra Tribunale e ASL di Taranto, per il recupero dei “Sex offender”, ossia dei soggetti condannati per violenza sessuale, stalking e maltrattamenti in famiglia.

Il Comandante dei Carabinieri di Taranto, Colonnello Gaspare Giardelli, ha posto quindi l’accento sulla necessità di formare e selezionare personale adeguato e particolarmente sensibile al problema, con capacità comunicative ed empatiche, e con elevata preparazione all’ascolto.

Si è ricordato più volte che “La stanza tutta per sé“ è un tassello del puzzle da realizzare e la Dott.ssa Montanaro, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minori di Taranto, ha sottolineato la necessità di una maggiore integrazione e sinergia tra le Istituzioni nella fase di presa in carico dei casi, e l’importanza di una stretta collaborazione nella rete in accordo con l’Associazionismo civile.

Il Sindaco di Massafra, Avv. Fabrizio Quarto, a nome di tutti i Sindaci dell’Ambito, ha espresso il suo compiacimento per l’iniziativa che ha visto il coinvolgimento fattivo e collaborativo tra il Comune di Massafra, l’Arma dei Carabinieri e il Soroptimist Club Taranto.




AUTORE: Primula Vita Fornaro - Club Taranto

PRESIDENZA: Giovanna Guercio


PROGETTI NAZIONALI

Una stanza tutta per sè

select contenuto from correla where idcontenuti=41652