Soroptimist Varese

11 novembre 2022

La città che vorrei


Le migliori esperienze dai territori di Varese Fano Monza Ascoli Piceno

Nell'ambito del progetto nazionale "La città che vorrei" , il club Varese ha organizzato un webinar in data 11 novembre 2002, dalle ore 18 alle 20, alla presenza di vari esponenti istituzionali quali Sindaci e  amministratori nella veste di relatori per uno scambio di esperienze e buone pratiche oltre alla diffusione delle risultanze del questionario Soroptimist "La città che vorrei". Titolo del webinar: Le migliori esperienze dai territori di Varese, Fano, Monza ed Ascoli Piceno. 

Hanno relazionato i club Soroptimist Varese, Fano, Monza e Ascoli Piceno.

Invito e programma in allegato

Guarda la registrazione del webinar al link sottostante

Codice d’accesso: yX9+Ya2@


Nell'ambito del progetto nazionale "La città che vorrei" , il club Varese ha proposto e organizzato un webinar in data 11 novembre 2002, alla presenza di vari esponenti istituzionali per uno scambio di esperienze e buone pratiche oltre alla diffusione delle risultanze del questionario Soroptimist riassunte nel Manifesto. L’ iniziativa ha coinvolto le città di Varese, Fano, Ascoli Piceno e Monza. Il webinar con una settantina di persone collegate ha proposto una carrellata di interventi che hanno coinvolto le Istituzioni delle tre città (sindaci, assessori alla cultura, consiglieri comunali), il presidente di Cultura Valore, le rappresentanti dei club Soroptimist delle città partecipi e la PN Giovanna Guercio.

Si sono susseguiti, durante la serata, i racconti dei progetti sostenuti nelle varie città inerenti agli obiettivi ispirati dal Manifesto - documento Soroptimist Nazionale che invoca una città dei cittadini, attrattiva, green e resiliente, responsabile e sicura.

Il sindaco di Varese ha raccontato i progetti attuati utilizzando i fondi PNRR per una città che riqualifica lo spazio urbano, per valorizzare gli spazi storici e rigenerare aree in stato di abbandono, restituendo luoghi vivibili e attrattivi. Nello specifico, con una sostituzione completa degli oltre 11 mila lampioni della città con tecnologia Led e un conseguente ingente risparmio energetico e un grande beneficio in termini ambientali, la città è diventata più illuminata e sicura. Un altro progetto ha visto la riqualificazione completa dell'impianto polisportivo del Palaghiaccio per restituire alla città e al territorio una struttura innovativa, sostenibile, rinnovata con nuove funzioni e adeguata per ospitare competizioni a livello nazionale e internazionale; inoltre, la progettazione del nuovo studentato di Biumo Inferiore, ha per obiettivo la rigenerazione del patrimonio storico esistente con il ripensamento delle corti, con la valorizzazione di spazi aperti e condivisi. 

Ha proseguito con la testimonianza di buone pratiche il sindaco di Fano che ha concentrato i suoi progetti su una città abitabile e del riuso, attuando con una coprogettazione partecipata il recupero di una intera zona archeologica inclusiva dello scavo di un teatro romano nel centro storico: il pregio di questa progettazione consiste nel rendere attivamente partecipi i cittadini al fine di ideare e realizzare un museo coerente con i propri interessi e gli effettivi bisogni. Il club Soroptimist di Fano, in sintonia con le istituzioni locali, ha inoltre raccontato del progredire di un'esperienza trentennale e dell’apertura di un laboratorio per bambini grazie ad una donazione di una casa e della progettazione di percorsi in sicurezza affinchè i bambini possano andare a scuola da soli.

Ascoli Piceno, approvando anche quest’anno le luminarie di Natale nonostante la crisi energetica, ha voluto sostenere il benessere dei cittadini e sta realizzato un Albergo Etico 4 stelle superior gestito da ragazzi disabili. Il club Soroptimist di Ascoli Piceno sostiene questa iniziative con un progetto a 9 sentieri che spaziano dalla città e borghi sicuri, alle filiere innovative, alla manifattura locale a un forum permanente.

Infine anche Monza, con una sinergia tra consiglio comunale e Soroptimist, promuove un rinnovamento della flora del parco di Monza con particolare attenzione per il ritorno degli agrumi storici di Villa Reale. il Club si è fatto promotore dell’attività di messa a dimora della collezione di agrumi sulla base del Catalogus Plantarum del 1825 e ha donato 27 grandi vasi in cotto, inoltre, con l’Assessorato all’Istruzione del Comune, ha realizzato percorsi didattici ed educativi con lo scopo di avvicinare gli alunni delle scuole primarie (con visite guidate curate dal Club) e la cittadinanza alla bellezza della natura per insegnare a preservarla.

L’incontro tra le Istituzioni e i club Soroptimist delle diverse città ha evidenziato come tanti progetti che rientrano nel progetto Nazionale si stanno già attuando e come il lavoro sinergico possa produrre davvero una città migliore per i cittadini e la condivisione delle buone pratiche sia foriera di spunti di riflessione e condivisione. Dalla discussione è più volte emerso il valore aggiunto del Soroptimist che si pone a supporto delle Istituzioni in forma propositiva e che costituisce una importante rete per sostenere progetti utili alla città.

In allegato Invito e Programma del webinar

Guarda la registrazione del webinar al link sottostante

https://us02web.zoom.us/rec/share/OgyO6s1g46ZMs7UJuLtN4zaw_my45sU4jXVsyTIy1TCr8HKURKRyYjQN0AWqo5GC.5eYIYTG4fi5uwQh0

Codice d’accesso: yX9+Ya2@




https://us02web.zoom.us/rec/share/OgyO6s1g46ZMs7UJuLtN4zaw_my45sU4jXVsyTIy1TCr8HKURKRyYjQN0AWqo5GC.5eYIYTG4fi5uwQh0



AUTORE: Paola FANTONI - Club Varese

PRESIDENZA: Giovanna Guercio


PROGETTI NAZIONALI

La città che vorrei

Obiettivo

Città comunità sostenibili

ALLEGATI

select contenuto from correla where idcontenuti=41711