Le nostre professioni | ACCEDI

HOME ›› Attivita'›› Archeologia in Castello

Club Novara |

Archeologia in Castello

“SI va in biblioteca” e “SI fa STEM”

TAG: ,biblioteca, bambini, archeologia, Progetto STEM, STEM

Al Castello di Galliate presso la biblioteca, nell’ambito del progetto “SI va in biblioteca” congiuntamente al progetto “SI fa STEM”, 132 bambini delle classi prime della scuola primaria, divisi in due giornate il 4 e il 18 aprile, sono stati coinvolti in attività laboratoriali basate sull’apprendimento dei primi rudimenti dell’archeologia e della logica scientifica.

I bambini, accompagnati da Gloria Carraro, archeologa esperta in archeologia didattica, sono stati introdotti nell’affascinante mondo dell’archeologia tramite una narrazione, trasportati in un viaggio carico di stimoli e fantasia.

__________________________________________________________

Archeologia in castello. I progetti che uniscono

Il service, svoltosi nelle giornate del 4 e 18 aprile c.a., ha preso spunto dai progetti nazionali, "Si va in biblioteca" e "Si fa STEM", unendoli e modificandoli, considerata l'età dei giovani partecipanti.

Soroptimist Club Novara ha donato a sei classi prime della scuola primaria dell'Istituto Comprensivo Italo Calvino di Galliate (No), incontri in biblioteca per parlare di ciò che ha portato all'invenzione della scrittura ma non solo.

La giovane archeologa, Gloria Carraro ha accompagnato i bimbi in un viaggio nel tempo al fine di scoprire e comprendere le necessità che ha avuto l'uomo del passato, quando doveva controllare le merci, scambiarle e documentare i propri acquisti.

I 132 bimbi coinvolti, hanno fatto esperienze archeologiche grazie all'incontro con Selvaggia Dior, simpatica bimbetta, archeologa, protagonista di un libro della stessa Carraro e credibile "cuginetta" della nostra esploratrice, Maggie.

Il personaggio di Selvaggia e' stato utilizzato come esempio (citazione testuale di un allievo) di come: "Le femmine possano fare le stesse cose dei maschi, fin da piccole".

Fra gli argomenti trattati (semplificati ma, mai banalizzati) l'importanza della scrittura; del tramandare ai posteri tramite testi umanistici o scientifici; l'importanza del diritto allo studio.

Dopo una fase di lettura e confronto, la conduzione ha previsto un laboratorio di ricostruzione di oggetti che, in passato, sono stati utili all'invenzione della scrittura.

Ogni sessione ha avuto la durata di un'ora di lavoro al termine della quale, i bimbi hanno portato con se' il proprio "reperto archeologico", oltre ad un piccolo cartiglio (diploma) di giovane archeologo.

Ad amplificare il valore culturale del progetto, la location dove si sono svolti gli incontri, ovvero una biblioteca all'interno del castello Visconteo Sforzesco di Galliate.

Per i bimbi è stata un'occasione di fruizione del patrimonio storico-artistico della cittadina a due passi da Novara, per il nostro Club, un'estensione territoriale delle proprie progettualità e buone prassi.

Silvia Ruspa, Corrispondente Notiziario

https://www.vivilarcheologia.it/2018/04/18/i-progetti-che-uniscono/





SCEGLI DOVE ANDARE

AREA RISERVATA - DOCUMENTI

- Documenti riservati

- Messaggistica privata

- Cerca socie

- Anagrafica

RESTA SU QUESTA PAGINA