Le nostre professioni | ACCEDI

HOME ›› Attivita'›› Club Bolzano - Bozen: Conviviale 20 marzo

Club Bolzano/Bozen |

Club Bolzano - Bozen: Conviviale 20 marzo

Ospiti il musicista Lorenzo Frizzera e la dott.sssa Lydia Pescollderungg

Il Club Bolzano - Bozen ha ospitato il musicista Frizzera che ha illustrato la sua associazione UpDoo World, per l'apprendimento della musica nei paesi poveri, e la realizzazione delle chitarre a pochi euro in cartone per i paesi in via di sviluppo, la Chiquitica. Altra ospite la dott.ssa Pescollderungg, Direttrice medica della ricerca, Primaria del reparto di Pediatria, Ospedale di Bolzano, che con l'associazione Nemo aiuta i bimbi con patologie croniche o complesse.

La chitarra Chiquitica realizzata con materiali poveri e di riciclaggio è stata pensata per appassionare verso lo studio della musica bambini e giovani di questi Paesi in via di sviluppo. In tali nazioni il prezzo di una chitarra é molto elevato e per questo gli strumenti vengono facilmente rubati. Ogni Chiquitica venduta in Italia serve a finanziare la produzione di un'altra chitarra da inviare nei Paesi svantaggiati, creando un ponte di solidarietà e di condivisione basato sull'amore per la musica. Il musicista Frizzer con l'aiuto di un gruppo di amici e il supporto dell'associazione Spagnolli-Bazzoni, sostiene attivamente il progetto della prima scuola di musica in Burundi e di una scuola di musica in un remoto paesino cubano di nome Rodas. Tutto questo prende il nome di UpDoo World. Al momento l'assocazione è attiva in Romania con l'intenzione di fondare una nuova scuola di musica. Interessante anche l'intervento della dott.ssa Pescollderungg con l'associazione Nemo sta raccogliendo fondi per costruire un’area dove bambini e genitori, nelle giornate dove sono costretti a stare in ospedale, possano trascorrere il tempo con attività ludiche e di aiuto scolastico. Per soddisfare i bisogni assistenziali di questi bambini è indispensabile non solo disporre di pediatri con alte specializzazioni nell’ambito della pediatra, ma anche di adeguati spazi nell’ambito del reparto, dove il paziente possa trascorrere il molto tempo che passa tra una visita e l’altra. 





SCEGLI DOVE ANDARE

AREA RISERVATA - DOCUMENTI

- Documenti riservati

- Messaggistica privata

- Cerca socie

- Anagrafica

- Format per relazione unificata club

RESTA SU QUESTA PAGINA