Le nostre professioni | ACCEDI

HOME ›› Attivita'›› Club Valle d'Aosta. Premio Donna dell'Anno 2012.

Club Valle d'Aosta. Premio Donna dell'Anno 2012.

TAG: Africa, donne

Premio "Donna dell'Anno": per donne eroiche nella quotidianità.
Caddy Adzuba Furaha, 31 anni, giovane giornalista nella Repubblica democratica del Congo, è la "Donna dell'Anno" 2012. La giuria del Premio internazionale organizzato dal Consiglio Valle, e ispirato dal Soroptimist Valle d'Aosta, ha deciso di premiare con 35mila euro il suo impegno a "Radio Okapi", una radio al servizio della pace, dove porta avanti la sua battaglia quotidiana per dare voce ai "senza voce", per denunciare le violazioni dei diritti delle donne e dei bambini, per informare e formare le donne sui loro diritti. Dal 2004 Caddy Adzuba Furaha è Presidente dell’ "Alliance des jeunes femmes pour la promotion des valeurs humaines". Nonostante le continue intimidazioni e le minacce di morte Caddy Adzuba Furaha prosegue il suo impegno con i media come strumento di lotta civile senza smettere di denunciare una società dove le donne ed i bambini sono ancora vittime di soprusi.
Caddy è stata proposta come candidata al Premio dal Soroptimist Valle d'Aosta, che ha scelto di assegnare il suo premio speciale a Celestine Boudzoumou, nata a Brazzaville, nella capitale del Congo Brazzaville, soprannominata "maman Celeste", che gestisce una casa per orfani che offre cibo e ospitalità ad oltre settanta bambini. I 2.500 euro del premio serviranno per il suo progetto per la realizzazione di una "casa di accoglienza" per ragazze madri.
Le altre finaliste erano Sylvie Pissard Maillet, 52 anni, originaria di Sallanches, imprenditrice in Alta Savoia, che, otto anni fa, ha deciso di vendere la propria azienda e seguire suo marito, il valdostano Albert Clapasson di Fontainemore, fin nella Repubblica di Guinea, dove ha fondato l'organizzazione non governativa "Non nobis"; e suor Maria Francesca Leonardi che ha ricevuto il premio "popolarità", assegnato tramite il voto via Internet, con una dotazione di 10mila euro: 72 anni, marchigiana, la religiosa è arrivata in Marocco nel 1978 per lavorare come assistente sociale, focalizzando la propria attenzione sui disabili. Ha contribuito alla nascita delle associazioni "Horizon" e "Chourouk".
Una menzione speciale della Presidenza del Consiglio Valle è andata alla valdostana Anna Cisero Dati, coraggiosa staffetta partigiana, scampata alla deportazione in Germania e per oltre cinquant'anni punto di riferimento per il comitato valdostano dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia.





PROGETTO

Donne, Diritti, Dignità

FINALITA

Rafforzare e accrescere la presenza Soroptimist International come organismo di difesa a tutti i livelli.

Intensificare le attività e partnership per migliorare la visibilità e il profilo internazionale del Soroptimist International.

SCEGLI DOVE ANDARE

AREA RISERVATA - DOCUMENTI

- Documenti riservati

- Messaggistica privata

- Cerca socie

- Anagrafica

- Format per relazione unificata club

RESTA SU QUESTA PAGINA