Le nostre professioni | ACCEDI

HOME ›› Attivita'›› Inaugurazione "Navicella" al Carcere di Bollate

Club Merate |

Inaugurazione "Navicella" al Carcere di Bollate

20 giugno 2014

Inaugurazione della Sala di Lettura "Navicella"

II Casa Circondariale di Milano- Carcere Bollate

Il 20 giugno alle ore 16,00 nel Carcere di Bollate si terrà l’Inaugurazione della Sala di Lettura "Navicella" che il Soroptimist Club di Merate donerà al Settore Femminile della II Casa Circondariale di Milano - Carcere Bollate.

Alla Presenza del Direttore del Carcere di Bollate , Dott. Massimo Parisi, della Dott. ssa Catia Bianchi, educatrice del Settore Femminile, delle ospiti della Casa Circondariale si completerà la prima parte del nostro Progetto di Cultura di Genere, un percorso educativo-formativo che contempla l'apertura di questo spazio che doneremo completamente rinnovato nei colori, negli arredi e fornito di oltre 400 volumi, dvd, cd musicali.

Dopo un lungo percorso di approfondimento della tematica carceraria e della condizione delle donne e dei loro minori, forti del nostro motto soroptimista “Cultura e impegno la nostra forza”, daremo risalto al valore della cultura al suo aspetto educativo per il recupero sociale delle persone ospitate nelle carceri italiane e particolarmente delle donne.

Da tempo infatti è iniziata la collaborazione con il Carcere di Bollate e questa “Navicella“, che rappresenta un viaggio nella cultura, è il primo passo di un progetto più ambizioso che vuole rendere accogliente questo spazio e sfruttarlo per incontri-scambi di formazione con le donne detenute in linea con i nostri obiettivi soroptimisti “Educate to lead”.

Un progetto che ben si è sposato con le linee guida del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria che invita le Direzioni a investire nei luoghi destinati alla socialità delle persone.

Questa Navicella diventerà quindi la stanza dei nostri incontri con le donne recluse, dove noi socie siamo chiamate a dare un contributo intellettuale e di condivisione, perché ognuna potrà scambiare le proprie competenze e conoscenze professionali e personali per creare quel ponte umano con l'esterno che loro tanto cercano, nella speranza che ciò possa rappresentare nuove opportunità per le Donne che lo frequenteranno.

Il progetto di restyling è stato seguito con competenza e porta la firma della nostra socia Architetto Augusta Comi.





SCEGLI DOVE ANDARE

AREA RISERVATA - DOCUMENTI

- Documenti riservati

- Messaggistica privata

- Cerca socie

- Anagrafica

- Format per relazione unificata club

RESTA SU QUESTA PAGINA