Le nostre professioni | ACCEDI

HOME ›› Attivita'›› Ultima comunicazione PN

Ultima comunicazione PN

Carissime,

 

Sono trascorsi due anni. Anzi, direi, davvero volati.

Ricordo molto bene il primo giorno da “Presidente”. Ero reduce dalla prima riunione del Comitato di presidenza nel corso della quale qualcuna era sembrata presa alla sprovvista dinanzi alle mie novità e forse anche un po’ scettica. Alle tante amiche venute per la consueta riunione romana ho illustrato le linee guida del programma 2011-2013: era il 1° ottobre 2011. Finalmente prendevano forma davanti a voi idee che erano maturate dentro di me nel corso del tempo, traendo spunto da incontri, letture, progetti: nascevano le “donne per i diritti, diritti per le donne”.

Queste idee, composte in una rotta, ci hanno accompagnato per due anni, hanno costituito l’asse portante della vita del SI d’Italia e dei Club, ad esse si sono aggiunte le vostre riflessioni, i vostri suggerimenti, le vostre iniziative.

Non posso nascondere che questi due anni hanno richiesto molto impegno, concentrazione, vera fatica. Voi Soroptimiste avete capito che le mie proposte interpretavano l’essenza del Soroptimist e che vi era da parte mia assoluta buona fede, chiarezza nei rapporti, assunzione piena di responsabilità. La “ragione” dunque.

Alla ragione ho cercato di unire il “cuore”, quella parte di me che vi era meno nota, che solo poche conoscevano. La disponibilità ad ascoltare mi ha coinvolto non solo nei problemi di Club, ma reso partecipe di questioni personali di chi in modo spontaneo mi ha fatto dono di un’inattesa confidenza.

Alla ragione e al cuore, un connubio un po’ scontato, mi è venuto del tutto naturale aggiungere un po’ di ironia, il più delle volte scanzonata autoironia. Così per esempio a Carlotta ho detto spesso dinanzi ai nostri scivoloni più o meno grossi “Carlottina, di noi due ‘un se ne fa una bona”.

Prendersi troppo sul serio talvolta è un limite e quasi sempre un peso inutile che ricade sugli altri; prendersi poco sul serio può indurre il prossimo a non valutarti adeguatamente e non valutare adeguatamente chi rappresenti; prendere poco sul serio l’appartenenza alla nostra Associazione esclude il motivo stesso di farne parte.

Dunque è necessario un giusto mezzo: una presidente nazionale dura e pura sì, ma sorridente.

Con un sorriso, allora, vi dico grazie di tutto e arrivederci!

Flavia





ALLEGATI


239-30-09-2013-PN_-FP_ultima-lettera.pdf


SCEGLI DOVE ANDARE

AREA RISERVATA - DOCUMENTI

- Documenti riservati

- Messaggistica privata

- Cerca socie

- Anagrafica

- Format per relazione unificata club

RESTA SU QUESTA PAGINA