Le nostre professioni | ACCEDI

HOME ›› Progetti›› Cucina non è mestiere, è modo per donare emozioni.

Cucina non è mestiere, è modo per donare emozioni.

Il Soroptimist di Alessandria nel ristorante di Anna Ghisolfi, scoprendo nuovi sapori antichi.

Ogni conviviale è importante: soroptimiste riunite per passare belle serate insieme. Serate che sanno di buono perché, sempre, si accompagnano a un risvolto di approfondimento, culturale o sociale.

Ma alcune sono davvero speciali e il ‘saper di buono’ diventa a volte la definizione esatta.

Come nel caso di quella svoltasi martedì 16 gennaio, in cui tutte le socie del Club alessandrino e i numerosissimi ospiti sono stati invitati a conoscere un’eccellenza del territorio.

A casa, o meglio nella cucina, suo regno, di Anna Ghisolfi, a Tortona. Vera eccellenza femminile del territorio alessandrino.

Da ‘far catering per bambini’ Anna, chef dai molti e importanti riconoscimenti, ha scoperto un’esigenza da adulta: far conoscere l’arte della cucina attraverso i temi e i ricordi di un tempo, riportando nei piatti i sapori di una volta. Quasi irriconoscibili nell’aspetto, la sostanza è la stessa, gli ingredienti selezionati dalla sua terra, ma l’immagine che Anna ne dà è davvero unica. Così non sai, accomodandoti per gustare la cena, all’interno di una chiesa sconsacrata, che quei riccioli, così armoniosi, non sono al centro del tavolo come ornamento, ma sono fatti del mais più pregiato e antico. E dopo averli ammirati li sentirai friabili in bocca.

Insomma, come ogni passione vera che strizza l’occhio all’arte (e se non lo è quella culinaria…), è più facile da godere che da descrivere.

Ai palati che si sono deliziati l’altra sera non rimane che sottolineare come l’arte di Anna Ghisolfi sia, oltre che abilità e sapienza, un lavoro, un’impresa, tutta al femminile, cha ha saputo dare un impiego, un futuro, a dieci donne, ognuna di terre e culture diverse.

Un luogo dei fuochi che è un gineceo, insomma, dove si creano alchimie gastronomiche davvero rare da eguagliare.

Anche se la chef sottolinea: “La cucina non è un mestiere, ma un modo di regalare emozioni”. Così, lei che non ama parlare, si racconta attraverso i suoi piatti dai sapori in continua evoluzione, perché la cultura, anche quella da assaporare, è cambiamento e innovazione.

   Simona Icardi





Progetto di Club

#Cibo e salute #Alimentazione

SCEGLI DOVE ANDARE

AREA RISERVATA - DOCUMENTI

- Documenti riservati

- Messaggistica privata

- Cerca socie

- Anagrafica

- Format per relazione unificata club

RESTA SU QUESTA PAGINA