23 ottobre 2021

Bollino C&C a imprenditrici grottagliesi


Il Soroptimist International interclub Grottaglie- Brindisi ha tenuto sabato 23 ottobre scorso il 30° incontro della rete del progetto C&C( Cultura & Coltura). Il progetto premia le imprenditrici d’Italia con un bollino per l’impegno nelle colture e culture ecosostenibili. Presenziano le Presidenti Maria Schinaia del club di Grottaglie e Maria Guadalupi del club di Brindisi e la referente Anna Maria Lenti per il club di Grottaglie

Il Soroptimist International interclub Grottaglie- Brindisi ha tenuto sabato 23 ottobre scorso il 30° incontro della rete del progetto C&C( Cultura & Coltura). Il progetto premia le imprenditrici d’Italia con un bollino per l’impegno nelle colture e culture ecosostenibili. Presenziano le Presidenti Maria Schinaia del club di Grottaglie e Maria Guadalupi del club di Brindisi e la referente Anna Maria Lenti per il club di Grottaglie

Dopo un intenso excursus degli obiettivi raggiunti del progetto nazionale, le due ospiti Patrizia Salmoiraghi, Past Presidente S.I. Italia e Giovanna Zuccaro Past Presidente Comitato Statuti Nazionale hanno consegnato il prestigioso bollino della rete C&C.

A ricevere il riconoscimento sono stati i prodotti delle imprenditrici grottagliesi Maria Antonietta Antonazzo dell’azienda agricola “ Soffio di vita” per la produzione di avena alimentare e grano Senatore Cappelli e a Marialuisa Russo della Tenuta Russo per la produzione dell’olio extravergine d’oliva.

E’ intervenuta anche la padrona di casa Carlotta Magli responsabile della Coldiretti Donna Impresa per la provincia di Brindisi nonché parte importante della splendida Masseria-Agriturismo Carrone a Carovigno in cui ha avuto luogo l’evento.

Sempre più Donne&Impresa e il Soroptimist international club al loro fianco!

 

https://www.corrierepl.it/2021/10/28/un-bollino-per-due-giovani-imprenditrici-agricole-di-grottaglie/



AUTORE: Lissie Tarantino

PRESIDENZA: Giovanna Guercio


Obiettivo

Parità di genere

Città comunità sostenibili

Consumo e produzione responsabili