Soroptimist
search

Il fiore della cura diventa PCTO

Il service del Soroptimist è un'attività di alternanza scuola/lavoro

Obiettivi:

Il
chevron_left
chevron_right
  • Club: Gela
  • Autore: Maria Laura Contrafatto
  • Ultima modifica: Febbraio 2024
  • Parole Chiave: beneficenza , creatività , educazione , fundraising , giovani , inclusione sociale , moda , scuole , service , socie artiste , solidarietà
La cura come impegno di comunità: il progetto del Soroptimist Club Gela di raccolta fondi a sostegno di persone con disabilità e dei loro caregiver, attraverso la vendita di foulard in seta dipinti a mano con il fiore di cotone, vede coinvolti gli studenti dell'Indirizzo MODA del Liceo Artistico IISS Majorana, la cui attività di realizzazione dei foulard rientra nelle attività di PCTO ai sensi del D.M. n. 774/2019.

Il fiore della cura è il logo scelto dal Soroptimist Club di Gela che ritrae il fiore di cotone, pianta caratteristica della Piana di Gela, che nei decenni tra la fine dell'800 e gli anni '60 del secolo scorso ha costituito un pilastro dell'economia gelese, per cui era noto come “l'oro bianco di Gela”.
Il cotone, soffice e delicato, è al tempo stesso resistente e versatile, cura le ferite, asciuga le lacrime, deterge le impurità, sempre con tocco delicato e consolatorio e, pertanto, idoneo ad assurgere a simbolo della cura.
Grazie alla generosa disponibilità della socia Maria Grazia Vitale, laureata all'Accademia delle Belle arti, esperta in pittura su seta, il Soroptimist di Gela ha ideato un service di raccolta fondi attraverso la realizzazione e la vendita di foulard in seta su cui vengono dipinti i fiori di cotone (Il fiore della cura).
Il ricavato della vendita dei foulard è destinato a sostenere le attività delle associazioni di persone con disabilità e di caregiver presenti nel territorio gelese.
Il progetto si è sviluppato con la stipula della convenzione di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento, ai sensi della l. 145/2018), con le classi quarte e quinte del Liceo Artistico, indirizzo MODA, dell'IISS Majorana di Gela, con cui le studentesse e gli studenti, con le proff. Alessandra Asta e Marcella Di Giovanna, apprendendo la tecnica della pittura su seta e realizzando con le proprie mani i foulard destinati alla raccolta fondi, sperimentano la metodologia didattica del service learning, diventando un tassello essenziale del progetto.

https://www.retechiara.it/un-foulard-per-linclusione-e-la-solidarieta-?fbclid=IwAR3sd-16hj27Mp8CZTLLDzLi0Fwr5RUUgIDs-h00Tmrx3gvlGJA9ZhEc4ho

X