-->
CLUB

Progetti | 28-07-2020

PROGETTO PER IL CENTENARIO

Progetto finalista, tra i tre selezionati da votare durante il 122^ CND

Parità di genere e sviluppo sostenibile 

 L’economia circolare: le prospettive e le opportunità per l’imprenditoria e il lavoro femminile in
agricoltura nelle aree rurali.


INTRODUZIONE
Il presente progetto intende porre l’attenzione verso una necessaria e quanto mai attuale coniugazione degli
elementi dello sviluppo sostenibile all’interno dei percorsi di sviluppo delle aree rurali. Da anni si ragiona sulla
urgenza di definire nuovi modelli di economia sostenibile soprattutto in quei contesti territoriali il cui
bagaglio di cultura e tradizioni, oltre che del saper fare, sembra essere il perfetto catalizzatore di tale
cambiamento. Oggi questa urgenza non è più prorogabile e deve coinvolgere tutto il mondo della
produzione. Recentissime disposizioni europee, che richiamano gli obiettivi di Agenda 2030 delle NU, ci
indicano che la sostenibilità oggi si realizza nel passaggio da un’economia lineare a quella circolare (la
Commissione Europea ha adottato, mercoledì 11 marzo 2020, un nuovo piano d’azione per l’economia
circolare, tassello fondamentale e principale elemento costitutivo del Green Deal europeo - la nuova agenda
Europea per lo sviluppo sostenibile). E ancora una volta le aree rurali del nostro Paese possono essere
individuate come luoghi di elezione in cui realizzare già da subito questo passaggio verso una circolarità
dell’economia, fondata sul riuso e il riciclo, nella quale la concezione di rifiuto viene eliminata perché lo
scarto di un processo di trasformazione può diventare la materia prima per un altro ciclo produttivo.
In questo contesto si apre una enorme possibilità per le donne di trarre vantaggio da questa rivoluzione
“verde”, ma occorre evitare ciò che è avvenuto con l’avvento dell’era digitale, quando si è creato un diffuso e
globale divario digitale (pur con encomiabili eccezioni) fra uomini e donne, che secondo il World Economic
Forum, ha ostacolato la crescita economica del pianeta, sprecando talenti e opportunità di sviluppo. Il
presente Progetto si inserisce, quindi, tra le attività dei Club indirizzate a potenziare la consapevolezza delle
donne verso le opportunità di lavoro legate allo sviluppo e alla crescita sostenibile del proprio territorio in un
contesto di assoluta coerenza con gli indirizzi strategici definiti per lo sviluppo economico dai modelli di
economia circolare.

Soroptimist Martina Franca

Il Club di Martina Franca è il 105° dell’Unione Italiana. E’ stato fondato il 27 ottobre 1984. La presidente del biennio 2019/2021 è Rosa Maria Vinci.

Club gemellati: Beziers (F), Colon (PA), Eastbourne (GB), Instanbul - Levent (TR), Ramat-Gan (ISR)

Precedente sito:
http://www.soroptimistmartinafranca.it

PAGINA FACEBOOK

REGIONE

PUGLIA

VICE PRESIDENTE NAZIONALE

Lucia Taormina


90039490736

IN PRIMO PIANO

Club Martina Franca 19-07-2020

CONSEGNA BORSA DI STUDIO

Per la formazione di giovani cantanti liriche presso Accademia CELLETTI

Il 19 luglio, nella suggestiva cornice del Chiostro di San Domenico, messo a nostra disposizione dalla Fondazione Paolo Grassi e dal suo Presidente Franco Punzi, si è

Assunta SEMERARO SEMERARO - Club Martina Franca

Club Martina Franca 08-03-2020

8/3 GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

Dalla Russia con amore

Da diversi anni, in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi, il Club aiuta una giovane cantante lirica a completare la propria formazione, presso l'Accademia di Belcanto

Assunta SEMERARO SEMERARO - Club Martina Franca

Club Martina Franca 01-03-2020

L'IMPRENDITORIA DELLA DONNA IN AGRICOLTURA

Il progetto si inserisce tra le attività del Club indirizzate a potenziare la consapevolezza delle donne verso le opportunità di lavoro legate allo sviluppo e

Assunta SEMERARO SEMERARO - Club Martina Franca